Cultura

La Grande Madre di Vallifuoco per la Misericordia di Avellino
L’iniziativa

La Grande Madre di Vallifuoco per la Misericordia di Avellino

Il Maestro Gennaro Vallifuoco ha provato a dare un senso a tutto questo e lo ha fatto attraverso una rappresentazione unica della Grande Madre, la Mater Matuta. Un’opera che esprime un messaggio universale di speranza, che ognuno di noi potrà far sua come segno tangibile a memoria di questo travaglio collettivo, con un versamento di almeno 50 euro, specificando nome, cognome indirizzo e recapito telefonico, in favore della Misericordia di Avellino per l’acquisto di almeno un ventilatore pediatrico. La donazione avverrà tramite bonifico all’ IBAN: IT75C0538715100000000006314, o su c/c postale 10794832, intestati a Fraternita di Misericordia di Avellino con la causale: “LA GRANDE MADRE”

«Il coronavirus ci ha aperto gli occhi. Scuola, sanità, sicurezza e imprese: così la riscoperta della tecnologia ci cambierà la vita»
L’intervista

«Il coronavirus ci ha aperto gli occhi. Scuola, sanità, sicurezza e imprese: così la riscoperta della tecnologia ci cambierà la vita»

«Basterebbe usare il "cell broadcasting" per sapere se le persone violano la quarantena e dove vanno, ci sono margini esponenziali di crescita in edilizia e nelle infrastrutture. E poi i servizi pubblici»: Dimitri Dello Buono, irpino dell’anno e responsabile del Geo Sdi del Cnr, ne ha gestite di emergenze. E punta forte sullo sterminato bagaglio di informazioni contenute nei dispositivi informatici che collegano il mondo: «La tecnologia c’è da tempo - dice - siamo noi ad avere il prosciutto davanti agli occhi e a volerla utilizzare. Ma costretti dalla necessità ci stiamo abituando e non torneremo più indietro»

Cultura dove sei fioapfh òohf hò òirutà à if9 hòpoiauf òoif òoihp òu èu w7t7w i76r7wt 4508y86034 hò<sjeò òo87rp òiohòo òihfoshfoiha po8yeu wòè è8yèraè hpao8fyap98hr
Inchiesta

Cultura dove sei fioapfh òohf hò òirutà à if9 hòpoiauf òoif òoihp òu èu w7t7w i76r7wt 4508y86034 hò<sjeò òo87rp òiohòo òihfoshfoiha po8yeu wòè è8yèraè hpao8fyap98hr

L’utilità dell’inutile aghjkajgd hflajkhfu nòakslhfrf fjsfhsiaey òkjhdflksuyf hflsurhlajkhf hfieuyfkdlsjfhdls ufhiuytjhflsa luhfiuhrja uihiufhajhta8iu urtputyjskhfl zòihòtiouòfj uryoryflhfkhef8e9a hfufh òeifh òaòhfpa òfhpaò fhòoiuò fòihoihrytd euyoeuruehrl y8ef9ewufhl